Da Vinci Magazine – La Cultura italiana in Francia

Cultura: l'urlo degli uomini in faccia al loro destino (A. Camus)

Interview Podcast à Philippe Vilain, écrivain entre la France et l’Italie

Interview Podcast à Philippe Vilain, écrivain entre la France et l’Italie

___

Amici del “Da Vinci Magazine”,

Pour ce nouvel épisode de notre Podcast nous avons le grand plaisir d’avoir avec nous Philippe Vilain, écrivain français amoureux de l’Italie et de sa culture, auteur de plusieurs ouvrages notamment « Faux-Père » et « Paris, l’après-midi » édités par Grasset, mais aussi d’ouvrages en italien notamment « Napoli, mille colori » et « Un mattino d’inverno » publiés par la maison d’édition italienne « Gremese editore ».

Buon ascolto e ne ratez pas les prochains épisodes de « Da Vinci Vox, le Podcast de la culture italienne en France »

Ecoutez le Podcast

Napoli mille colori
Philippe Vilain

(Gremese, collana narratori francesi, pp.192, euro 18,00, ISBN 9788866921158 – in
libreria da gennaio 2021)

«Ho vissuto vent’anni a Parigi senza sentirmi parigino, ma mi sono di colpo riconosciuto napoletano ».
Lo sguardo di un autore d’oltralpe profondamente legato a Napoli rivisita in modo personale e anticonvenzionale i tratti classici della “napoletanità”, dal Vomero ai Quartieri Spagnoli, dal presepe alla sceneggiata, da Saviano a Maradona.

SINOSSI
A un certo punto, per varie ragioni, Napoli ha fatto irruzione nella vita dello scrittore Philippe Vilain, stregandolo a tal punto da convincerlo a stabilire lì la sua residenza per buona parte dell’anno. Ora, alla città partenopea, questo «normanno taciturno, uomo della pioggia» dedica un ritratto caleidoscopico che è insieme anche un’appassionata dichiarazione d’amore. Lungi da qualunque mitizzazione, così come da qualunque ambizione di “svelamento” agli occhi dei lettori italiani, Vilain si propone piuttosto di condividere con noi la “sua” personale visione della città e dei suoi abitanti. Dell’una e degli altri, evoca i mille diversi colori con la maestria letteraria del grande scrittore e il profondo amore di un vero “napoletano” adottivo.


DAL TESTO

«Mi ci sono voluti venticinque anni per scrivere su Napoli, per trovare le parole e la giusta distanza. Non amo l’Italia superficiale dei francesi che se ne incantano solo in vacanza, ma amo l’Italia degli italiani, complessa e tormentata, aristocratica e popolare, realista e teatrale. E quella Italia, la vera Italia, per me è Napoli».

PHILIPPE VILAIN

Classe 1969, scrittore e saggista, è autore di molti romanzi e vincitore del premio François-Mauriac dell’Académie française con Parigi, nel pomeriggio. Tra quelli editi da Gremese: Falso padre, La ragazza dalla macchina rossa, Un mattino d’inverno e il fortunato Non il suo tipo, da cui è stato tratto il film Sarà il mio tipo? Da quest’anno, ha assunto la direzione della collana “Narratori Francesi Contemporanei”.

Per maggiori informazioni
Gremese editore – Via V. Agnelli, 88 – 00151 Roma – tel. 06 65740507

ufficiostampa@gremese.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.